Studio pediatrico della Dott.ssa Cazzuffi

Specialista in Pediatria e Neonatologia

Studio pediatrico della Dott.ssa Cazzuffi

Sito per informazioni e riflessioni pediatriche

Il mio studio pediatrico è situato nel rione Crenna di Gallarate.
E' uno studio convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale attivo dal 1997.
Prima di lavorare come pediatra di famiglia ho lavorato presso la pediatria e la patologia neonatale dell'Ospedale di Rho dal 1988 al 1997.
Mi sono specializzata in Pediatria nel 1989 e in Neonatologia nel 1995 presso l'Università degli Studi di Milano H San Raffaele. Mi dedico costantemente all'aggiornamento professionale con la partecipazione a Congressi ed incontri scientifici. Sono membro dell'Associazione Culturale Pediatri, società che si occupa della promozione della cultura pediatrica e della salute del bambino. Sto partecipando, in collaborazione con il Laboratorio per la salute materno Infantile dell'Istituto Mario Negri, allo studio "Nascere e crescere in Italia".
In studio, promuovo la rivista "UPPA Un Pediatra Per Amico", un giornale senza pubblicità, che stimola le innate competenze genitoriali per un'educazione ed una crescita con tanta attenzione alla maturazione cognitiva e relazionale.

 

Avviso ai pazienti


VACCINAZIONE ANTICOVID 5-11 ANNI
Il vaccino anticovid è stato approvato in via definitiva anche per i bambini dai 5 agli 11 anni.
Tutte le società scientifiche pediatriche lo raccomandano.
Si tratta del vaccino Pfizer pediatrico: una formulazione che assicura 1/3 della dose dell'adulto, da ripetere dopo 21 giorni.E' possibile prenotare il vaccino dal 12 dicembre sulla piattaforma https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/. Le somministrazioni inizieranno il 16 dicembre.
Chi ha avuto infezione da covid deve attendere almeno tre mesi dall'esito di tampone negativo.
Il vaccino è stato studiato e utilizzato in questa fascia d'età negli Stati Uniti e in Israele. I dati attualmente in nostro possesso ci parlano di una bassa incidenza di effetti collaterali non gravi (3%) come dolore locale, febbre, malessere e di 1 o 2 probabilità su 100000 di avere un effetto collaterale di maggiore entità , ma del tutto curabile.
Il vaccino è inoltre altamente immunogeno. Quindi, come effetto diretto del vaccino, avremo la prevenzione dell'infezione da Sars-CoV-2. Come effetto indiretto, avremo la ridotta trasmissione del virus nell'ambiente domestico e scolastico. Senza il vaccino i bambini potenzialmente diventano "reservoir" di infezione e fonte di nuove emergenti varianti. Le chiusure e quarantene scolastiche, come abbiamo vissuto in quest'ultimo anno, sono altamente disturbanti per un corretto sviluppo del bambino e non solo per quanto riguarda l'apprendimento .